La missione strategica di questa associazione è quella di contribuire al miglioramento delle condizioni di vita in alcune zone del pianeta in via di sviluppo e di realizzare interventi umanitari in situazioni di emergenza.

BTicino offrirà ad Elettrici senza frontiere contributi sotto varie forme e consulenza qualificata per interventi di diversa natura, come ad esempio l’elettrificazione e la messa in sicurezza degli impianti elettrici di edifici scolastici e di ospedali situati in Paesi in via di sviluppo o in zone soggette a catastrofi naturali o conflitti.
Elettrici senza frontiere onlus è costituita da volontari e si affianca alla francese Electriciens sans frontières, che opera dal 1986, e alla tedesca Elektriker ohne Grenzen, attiva dal 2012.

“Il sostegno a Elettrici senza frontiere - ha commentato Franco Villani, Amministratore Delegato di BTicino - rientra in un più ampio programma di attività di Corporate Social Responsibility della nostra azienda e siamo convinti che la collaborazione garantirà benefici tangibili a popolazioni che vivono in situazioni di estremo disagio, come dimostra la partnership del Gruppo Legrand con la corrispondente associazione francese, attiva dal 2007, che ha permesso a ben 780.000 persone di accedere all’elettricità”.